SOTSAS MASO CANTANGHEL, QUANDO E’ LA NATURA A CREARE UN GRANDE VINO

11 Marzo 2019

Maso Cantanghel è un’azienda storica del panorama vinicolo Trentino fondata da Piero Zabini ma acquistata nel 2006 dalla famiglia di Federico Simoni (titolari anche di Casata Monfort).

“Il Trentino è la mia casa ed è la terra che amo. Ed è qui che, con la mia famiglia, creo i miei vini, nel rispetto per la natura che mi circonda e i valori in cui sono cresciuto.” Questo è quanto puoi leggere sul sito aziendale della cantina e sono gli stessi valori che puoi riscontrare assaggiando i vini prodotti.

Il Pinot Nero lo considero una delle migliori espressioni di questo vitigno in Trentino, il Pinot Grigio esprime al meglio la sua territorialità, il SotSas è una cuvée di uve bianche che sta riscuotendo pareri molto favorevoli da parte della nostra clientela.

E’ proprio di quest’ultimo vino che ti vorrei parlare oggi.

SotSas significa “sotto sasso”, il nome deriva dalle pareti di roccia sotto le quali sorgono i vigneti. Tre vitigni diversi, tre vigneti altrettanto differenti e terreni ricchi di minerali.

Il Pinot Bianco, lo Chardonnay e il Sauvignon che insieme ci regalano un vino dalla buona struttura abbinata ad una piacevole cremosità.

Elegante al naso e dalla giusta componente aromatica, in bocca ha una buona dose di sapidità ed un’ottima lunghezza.

Si presta all’invecchiamento ma è anche un ottimo vino da bere giovane ed è apprezzato soprattutto da chi nel bicchiere cerca il profumo ma non l’aromaticità spesso esasperante del Traminer.

Un vino che merita di essere marchiato “Selezione Paolo Torboli”: rispecchia il mio pensiero, una cantina dalle piccole dimensioni dove alla base c’è sempre il rispetto della natura perché come scrive Federico “penso sia il terreno a scegliere la sua varietà”.

In alto i calici.

Paolo

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter

per la tua prima volta, ti regaliamo il DESSERT

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire tutte le nostre novità.