Jesi o Matelica? Ecco il verdetto finale

19 Settembre 2020
Si sapeva, il finale era abbastanza scontato, però il dubbio è rimasto fino all’ultimo.
Ha comunque vinto lui, Jesi.
 
Jesi ha quella complessità in più che fa la differenza, quella vicinanza al mare che gli regala quel pizzico di sapidità che in Matelica giustamente non si può trovare.
 
Questo è quanto decretato dai membri del club, mettendo insieme tanti pareri e gusti diversi.
 
Secondo un mio modesto parere però anche Matelica ha il suo perché.
In questa denominazione ho trovato molta freschezza e una piacevolezza alla beva che personalmente ho preferito.
Nel Verdicchio di Jesi invece spesso ho trovato una complessità eccessiva, in alcune espressioni di questo vitigno degustate giovedì sera ho trovato troppa surmaturazione delle uve spesso utilizzata per dare più struttura e ricchezza aromatica.
 
Due batterie completamente diverse, Jesi parte avvantaggiata avendo delle caratteristiche che colpiscono di più il consumatore finale medio.
 
 
Questi i vini in degustazione:
 
1 – COLLE STEFANO – VERDICCHIO DI MATELICA DOC 2019
2 – CAVALIERI – “GEGE’” VERDICCHIO DI MATELICA DOC 2018
3 – LA MONACESCA – “MIRUM” VERDICCHIO DI MATELICA RISERVA DOCG 2018
4 – BELISARIO – “CAMBRUGIANO” VERDICCHIO DI MATELICA DOCG RISERVA 2017
5 – CANTINE PROVIMA – “MATERGA” V. DI MATELICA DOCG RISERVA 2017
6 – BISCI – “SENEX” VERDICCHIO DI MATELICA DOCG RISERVA 2015
7- TERRE MONTESCHIAVO – “PALLIO DI SAN FLORIANO” VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI DOC CLASSICO SUPERIORE 2018
8 – FATTORIA SAN LORENZO – “CAMPO DELLE OCHE “ MARCHE BIANCO 2016
9 – GAROFOLI – “PODIUM” VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI DOC 2017
10 – CORONCINO – “GAIOSPINO” VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI CLASSICO SUPERIORE DOC 2017
11- VILLA BUCCI  – VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI DOCG RISERVA 2016
12 – SOC. AGR. SARTARELLI – “BALCIANA” VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI DOC CLASSICO SUPERIORE 2017
 
 
La classifica finale lascia tutti un po’ a bocca aperta, nulla da dire in merito al primo arrivato, che da tutti è considerato uno dei grandi vini bianchi italiani. Forse il primo posto lo meritava qualcun altro ma si sa che però vince la media matematica.


Ecco i primi tre classificati

VILLA BUCCI  
FATTORIA SAN LORENZO
SOC. AGR. SARTARELLI


Questo è stato quanto decretato dal Club “Un bicchiere con l’Oste” dopo aver affrontato con fatica 12 vini alla cieca, lunghe discussioni e una votazione che ha sfiorato quasi un risultato di parità.
 
Considerazioni finali dell’Oste.
Il livello dei vini bevuti era decisamente molto buono, vini molto diversi tra loro che identificano un territorio dalle grandissime potenzialità di crescita.
Se devo scegliere una denominazione scelgo Matelica solo perché, come già detto, prediligo la freschezza e non la struttura come quella che ho trovato per esempio nel Balciana di Sartarelli. Villa Bucci immenso ma troppo costoso. Il prezzo è una delle caratteristiche negative dei vini provenienti da queste denominazioni, mi è sembrato un parere comune tra tutti i presenti.


E la classifica dell’Oste?
 
Eccola!
 
1 – FATTORIA SAN LORENZO “CAMPO DELLE OCHE”
2 – CORONCINO – “GAIOSPINO”
3 – COLLE STEFANO
 
 
Quale comprerei subito? Colle Stefano! Rapporto qualità prezzo incredibile, freschezza, tipicità e piacevolezza di beva.
 
I primi tre vini verranno inseriti nella nostra carta dei vini e venduti in Osteria, la loro eccelsa qualità è garantita da 16 degustatori tra esperti e forti appassionati del nettare di Bacco.
 
Colle Stefano invece finirà della mia personale cantina J
 
Solo fino al 30 di settembre li potrai trovare ad un prezzo speciale sugli scaffali dell’Osteria .
 
 
VILLA BUCCI
prezzo enoteca € 55.00, scontato fino al 30 settembre a € 50.00
FATTORIA SAN LORENZO
prezzo enoteca € 26.00, scontato fino al 30 settembre a € 22.00
 
SOC. AGR. SARTARELLI
prezzo enoteca € 34.00, scontato fino al 30 settembre a € 30.00
 

Colle Stefano? Costa solo 10 euro, incredibile!

Se vuoi puoi avere anche questo, con la personale garanzia dell’Oste.
 
Buon Verdicchio a tutti!
 
In alto i calici.
 
Paolo

 

Iscriviti alla newsletter

dell'Osteria del Pettirosso

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire tutte le nostre novità.