BUON COMPLEANNO PETTIROSSO

17 Aprile 2019

 

“La donna è la rovina dell’uomo ma resta il fatto che l’uomo senza la donna è rovinato.”

MARILYN MONROE

 

2001 -2019 Buon Compleanno PETTIROSSO

 

Sarà vero quello che ha detto la grande Marilyn?

Chi lo sa, ma non è questo l’argomento di cui voglio parlare oggi.

Lo sai che tra un mese il Pettirosso diventa maggiorenne?

Proprio così, sono già trascorsi diciotto anni dal quel fantastico 17 maggio del 2001, sembra ieri.

Per questo oggi vorrei iniziare un breve viaggio a puntate su quella che è la passata storia del locale o meglio il periodo in cui è stato creato, in cui è nato.

Vorrei raccontare alcuni particolari vissuti nei giorni antecedenti l’inaugurazione, delle curiosità che ti accompagneranno fino al giorno del nostro compleanno.

Sei curioso? Ti accontento subito.

Iniziai la mia avventura da imprenditore gestendo il VinoDivino l’enoteca che è rimasta nel cuore di tutti. Che periodo!

Ricordo che via Mercerie si riempiva di clienti che facevano l’aperitivo, era un’altra Rovereto, era un’altra epoca!

Un giorno Gianni, nonché proprietario dei muri del Pettirosso, mi portò a vedere il cantiere della casa dove è ubicata l’Osteria. C’era solo cemento, non c’erano nemmeno le scale ma il posto era fantastico.

Ne parlai con Marco colui che poi ha dato senso a tutto il progetto. Volle subito vedere la location.

Marco è un mio amico anche lui di origine Moriana che per motivi di lavoro, essendo architetto, vive da sempre tra Milano e Varallo Pombia.

Ricordo ancora le sue parole “non farti scappare questo posto che insieme facciamo qualcosa di grandioso”.

Qualcuno mi disse che ero pazzo a fare un passo così importante ma qualcosa dentro di me mi diceva di lasciarmi andare in questa nuova avventura.

Ho dato carta bianca a Marco dopo avergli spiegato cosa volevo trasmettesse il mio progetto.

Iniziarono i viaggi a Varallo Pombia, il progetto lentamente cominciava a prendere forma ma i dettagli da vedere e da curare erano molteplici.

Girammo molto per mercatini soprattutto sul Naviglio ma anche ad Arezzo e in numerosi negozi di antiquariato.

Hai presente il grande orologio a pendolo del Pettirosso? Quello per esempio lo abbiamo trovato in un negozio di via Belenzani a Trento. Le lampade da muro invece provengono da un albergo francese e le abbiamo trovate tutte sul Naviglio a Milano.

Lo so che magari ti sto annoiando ma per me sono bellissimi ricordi!

Nel Pettirosso c’è tanta storia, ci sono tante cose da raccontare e ci sono tanti perché.

Marco stava dando il meglio di se ed io ne ero sempre più affascinato.

Ogni tanto bisognava frenarlo perché fosse stato per lui saremmo andati ben oltre.

Chi lo faceva?

Ovviamente Lucia!

Chi è Luciaaaaaa?

Lucia è la moglie di Marco nonché il suo “freno a mano”.

Marco è la parte creativa Lucia invece quella pratica e come ben sappiamo quest’ultima è essenziale in un progetto perché ti riporta con i piedi a terra.

Per questo mi riprendo alla frase detta dalla mitica Marilyn, per fortuna ogni tanto Lucia lo frenava!

La capacità di questa fantastica coppia è stata quella di creare un locale intramontabile, un’osteria che con il passare degli anni diventa sempre più bella e più vissuta.

Mi hanno aiutato a realizzare il progetto professionale più importante della mia vita e dopo questi primi 18 anni ho capito che c’è ancora molto da fare, siamo solo all’inizio.

A proposito, ti aspetto il 17 maggio per festeggiare insieme a noi il nostro 18° compleanno.

Mi raccomando, non mancare, segna subito al data in agenda.

In alto i calici.

Paolo

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter

per la tua prima volta, ti regaliamo il DESSERT

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire tutte le nostre novità.